mercoledì 9 dicembre 2015

Sfatiamo il mito: i capelli non vanno lavati troppo

Buongiorno,  oggi ho deciso di scrivere un breve articolo in cui chiarire qualche punto fondamentale sul lavaggio dei capelli.
Ancora troppo spesso sento persone dire di non aver lavato i capelli per non stressarli, o perché lavandoli troppo ne cadono di più,  o non averli lavati per problemi di salute.
Il lavaggio dei capelli fa parte di una delle norme iginiche basilari e non va trascurato.
I capelli non si stressano e non è vero che lavarli di frequente fa male o li sfibra.
Basta seguire delle piccole accortezze.
Se lavate i capelli più di due volte a settimana potete usare uno shampoo formulato per lavaggi frequenti o comunque delicato.
Sono gli shampoo troppo aggressivi, ovvero con un potere lavante troppo forte a poter dare un effetto negativo ai vostri capelli.
Altra cosa fondamentale è come utilizzaro lo shampoo, ovvero, in quale quantità...
Troppe persone non sanno ancora che lo shampoo va diluito, mai utilizzarlo puro, ne basta una piccola , dose diluita con acqua per ottenere un buon risultato.
In particolar modo se usate uno shampoo dalla consistenza cremosa diluirlo è fondamentale. Non esistono dosi precise, dovete provare in base alla quantità che usate solitamente e fare delle prove.
Lo dovete spargere solo sulla cute, massaggiare e lasciare che sulle lunghezze e le punte ci arrivi durante il risciacquo.
Se lavate i capelli spesso può bastare una sola passata, altrimenti ripetete l'operazione di lavaggio purché sempre con shampoo diluito,  potete diluirlo anche utilizzando un bicchiere di plastica,  o una bottiglia di shampoo vuota, l'importante è che lo facciate.
Vi servirà anche per avere i capelli puliti più a lungo, perché aggredendo la cute in modo esagerato ottenete l'effetto contrario ed avrete sempre l'esigenza di lavarvi i capelli spesso.
Spero di non essere stata chiara e aspetto i vostri commenti. 

giovedì 3 dicembre 2015

Palette The Blushed Nudes by Maybelline

Buonasera amanti del makeup, visto che sui social avete particolarmente apprezzato la foto che ho postato di questa palette, ho pensato di farvi un rapido post.


Ve la faccio vedere e poi vi mostro i relativi swatches  dei colori.
La possiedo solo da ieri ma in diverse mi avete chiesto informazioni perché vorreste prenderla, io l'ho trovata da Tigota'  in offerta.


La palette è composta da dodici  ombretti, vi è incluso un pennello che trovo utilizzabile, perlomeno dal lato con le setole io lo userò ed è anche morbido e non pungente come mi aspettavo. Unica pecca non ha uno specchio ma è facilmente risolvibile come problema.


Ho visto video di blogger americane che la paragonano alla Naked3 di Urban Decay, io non la possiedo e non posso compararle, ma vi posso dire che per il prezzo che ha un'ottima scrivenza degli ombretti e non li trovo affatto polverosi.
I colori sono quasi tutti shimmer.
Vanno da tonalità rosate (ecco perché richiama alla mente la naked 3 ), ai marroni..  con un paio di colori adatti per i punti luce.
Sono molto sfumabili e li trovo adatti ad ogni colore di occhi, particolarmente indicata per iridi verdi che saranno messe maggiormente in evidenza da questi colori.
Come vi ho detto la possiedo da poco e non posso dare un'opinione più  precisa, vi posto anche la foto del primo make up che ho realizzato utilizzandola..

Io per il momento la consiglio perché con questa offerta l'ho pagata solo €10,80
 Fatemi sapere cosa ne pensate.. la possedete? Pensate di prenderla? Vi aspetto...


domenica 22 novembre 2015

Nabla creme shadow: Supreme

Ciao a tutti... chi ha la passione per il make up sarà già a conoscenza delle new entry del marchio Nabla cosmetics, da poco infatti, sono stati introdotti degli ombretti in crema.
Al momento ho acquistato un solo colore nonostante la scelta fosse tra sei nuance, tutte interessanti. Ho scelto Supreme perché l'ho trovato davvero particolare come colore.


L'ho già indossato in diversi make up, ma ho in mente altre combinazioni di colori da provare ed altri utilizzi, ad esempio come eyeliner.
Viene definito color melograno ed in effetti lo è,  io lo trovo un colore intenso e con riflessi unici, credo si possa definire anche amaranto se proprio vogliamo trovargli una collocazione come colore.


La texture è cremosa ma corposa al punto giusto.
Si stende molto facilmente ma seguendo i consigli del make up artist socio del brand, Mr.Daniel Makeup, possiamo lavorare un pochino il prodotto con il pennello prima di utilizzarlo.
Io trovo che abbia una resa fantastica.
Se volete creare delle sfumature dovete essere veloci perché nel giro di pochissimo il colore si fissa alla palpebra anche senza l'utilizzo di un primer occhi e rimane intatto per ore.
Vi lascio una foto in cui lo indosso... fatemi sapere cosa ne pensate... se lo avete.. se avete preso altri colori o lo farete prossimamente...



martedì 3 novembre 2015

Acido ialuronico puro Dottor Taffi

Ciao,  sono davvero da bacchettare per la lunga assenza,  ma per farmi perdonare ho deciso di scrivere un post su un prodotto che considero una chicca.
Premetto che la mia routine viso è cambiata negli ultimi mesi,  in particolare da metà agosto ho inserito nuovi prodotti e ne sto testando l'efficacia,  parto con il parlarvi dell'acido ialuronico Dottor Taffi perché lo sto davvero consigliando a chiunque.


Devo dire che la dimensione piuttosto ridotta del tubetto mi ha subito colpita facendomi pensare che sarebbe durato pochissimo, invece, ho iniziato ad utilizzarlo il giorno 11 agosto e ad oggi non è ancora finito perché ne basta davvero poco.
Come in tutte le cose ci vuole costanza nell'utilizzo ma i risultati si vedono.
Dopo lo struccaggio serale, o la detersione mattutina del viso, prima di applicare qualsiasi altro prodotto,  che sia siero o crema, applico una piccola quantità di questo prodotto,  sia su viso, collo e décolleté,  che su contorno occhi e labbra.
Addirittura un velo leggerissimo passato sulle labbra aiuta a rimpolparle, renderle morbide e non avere pellicine.
So che tanti pensaranno che in commercio esistono tanti prodotti contenenti acido ialuronico, ma la cosa che fa la differenza è il peso molecolare presente in essi, infatti,  in questo prodotto è presente in forma di triplo peso molecolare.
Questo significa che i tre diversi pesi, basso, medio ed alto, agiranno penetrando in diverso modo, dallo strato più superficiale a quello più profondo della pelle.
Io ve lo straconsiglio perché ho visto dei risultati,  rughe e segni d'espressione si distendono, la pelle è più luminosa, le labbra rimpolpate.. davvero ottimo.
Presto proverò altri prodotti di questo marchio e dopo averli testati ve ne parlerò senz'altro.
Per quanto riguarda questo acido ialuronico il tubetto è da 20ml di prodotto, costa €15,50 e potete acquistarlo sul sito internet dell'azienda o in alcune farmacie o erboristerie, tramite il sito potete trovare i punti vendita fisici, anche se non sempre hanno tutti i prodotti.
Se lo conoscete fatemi sapere le vostre opinioni.

domenica 18 ottobre 2015

Recensione struccante occhi bifasico Arkalia: per me è no

Recensione lampo per un prodotto comprato al volo al supermercato per poi chiedermi: perche'?
Si, in effetti,  mi sono chiesta perché l'ho comprato,  infatti,  chi ha letto uno dei miei post precedenti saprà che lo struccante bifasico lo stavo preparando io stessa a casa e con ottimi risultati,  poi mi è capitato un periodo di grande pigrizia (contro cui combatto da sempre) ed avevo in programma un week end fuori casa, fatto sta che vedo al supermercato questo struccante e penso di prenderlo per questioni di prezzo e di praticità.


Si, perché a prima vista aveva solo lati positivi, di piccole dimensioni,  basso costo, inci a quanto pare non malaccio...
I problemi sono nati con l'utilizzo...
Ovviamente, come tutti i bifasici va agitato per far unire le due parti che lo compongono,  versato su dischetto di cotone, lasciato agire... insomma... niente di più semplice... si ma i miei occhi non lo tollerano.
Vi sottolineo che la mia opinione è basata sulla mia esperienza personale e potrebbe essere diverso per altre persone,  ma ritengo giusto farvelo presente.
Per me è un prodotto bocciato.
Strucca, ma non abbastanza... mi ha dato una fastidiosa reazione agli occhi già dal primo/secondo utilizzo. Gli ho dato qualche possibilità perché mi trovavo fuori casa e non ho preparato il mio bifasico e non aveva senso per pochi giorni comprarne un altro.
Di solito cerco utilizzi alternativi ai prodotti ma questo andrà buttato via... riciclero' il flaconcino per metterci il mio e portarlo in valigia in futuro.
Se vi interessa provarlo.. lo trovate nei supermercati Pam o Panorama a circa 2/3 €  per 125ml.
Se invece vi interessa ricetta del mio bifasico la trovate... come l'ho trovata io... sul sito Vanity Space...
Se lo avete già usato parlatemi della vostra esperienza perché potrebbe essere non adatto a me ma perfetto per qualcun altro.. ad ogni modo vi aspetto.  A presto.


martedì 13 ottobre 2015

Fiera Esthetiworld

Buongiorno,  oggi vi scrivo al volo un articolo su una fiera a cui ho partecipato ieri, ovvero lunedì  12 ottobre.
Si tratta di Esthstiworld, fiera dedicata, come suggerisce il nome stesso, a tutto ciò che riguarda l'estetica: da trattamenti corpo, a unghie e makeup, tralasciando, purtroppo, la parte capelli.
Quest'anno ho avuto modo di essere presente come blogger e ho potuto sbirciare sia tra gli stand che tra i convegni dedicati a diversi settori dell'estetica.


La fiera è sicuramente di modeste dimensioni e questo ha i suoi vantaggi perché permette di girare senza fretta e di poter vedere tutto ma per certi aspetti che non ho ancora ben chiari manca di qualcosa.  È come se servisse più pubblicità o una diversa organizzazione, forse la fiducia di qualche azienda in più o che dia più visibilità all'evento... non so ben spiegarlo, ma ho comunque visto cose carine e aziende che meritano.
Vi posto, infatti, qualche scatto che ho fatto e qualche mia opinione.


Ecco uno dei primi stand che ho visto, quello del marchio Kalentin. Chi mi segue sui social sa che ho partecipato ad un loro contest di makeup, in cui sono stata omaggiata di un ombretto per creare un look a mio piacimento, ragion per cui ero curiosissima in fiera di vedere altri loro ombretti, ma, delusione, di ombretti neanche l'ombra... per motivi organizzativi avevano solo ciglia finte,  che sono state comunque una bella scoperta...  la scelta era molto vasta, dalle più classiche, a ciuffetti o intere, a quelle più particolari o stravaganti da indossare in occasioni speciali... prezzi molto convenienti.


Per la parte unghie le cose da vedere erano tante.. sicuramente non passavano inosservati i colori sgargianti degli smalti O.p.i


E questi? Colori acrilici dal packaging carinissimo


Moyou con i suoi smalti e gli originali stamping per unghie.

Per quanto riguarda la parte make up pochi ma buoni i marchi presenti


Marchio che ha colpito molto la mia attenzione: Zao. 
I loro packaging sono molto belli... contenitori in bambù... prodotti certificati biologici (non vegan), non testati sugli animali.
Il bambù non è presente solo nel pack ma anche nella formulazione di alcuni prodotti in modo da essere rilasciato sulla pelle per apportare effetti benefici.
Altro punto a loro favore: la riciclabilita'. Si, per quanto riguarda i rossetti e i prodotti viso e occhi (in pratica i rossetti e tutti i prodotti in polvere) la parte esterna è ricaricabile.  Una volta terminati non dovete ricomprare l'intera confezione, con anche un risparmio economico da non sottovalutare. 
Al momento si trovano nelle profumerie Limoni e La Gardenia. 


Uno degli stand che attirava molto era quello del make up professionale a marchio Aegyptia che era parte dello stand della famosa scuola per make up artist Bcm.
Da loro era possibile acquistare i prodotti ad un prezzo fiera molto vantaggioso.


Una linea di accessori molto carina


Non è troppo carina  questa linea di gioiellini personalizzabili con lo smalto? 
 Al momento non ho altre foto da aggiungere,  ma continuate a seguirmi anche sui social , vi mostrerò presto alcuni campioncini di prodotti da testare che ho ricevuto. 
Come sempre se mi lasciate un commento sono molto felice.
A presto. 



mercoledì 30 settembre 2015

Vita Liberata : recensione e trucchetti per una buona applicazione

Siamo,  ormai, a fine settembre, il ritorno alla routine dopo le vacanze ci ha già travolti,  ma tornare al grigiore invernale e rassegnarsi a perdere il bel colorito estivo non è facile, una soluzione esiste, voglio parlarvi di autoabbronzanti,  non di uno qualsiasi,  ma del marchio Vita Liberata.
Ho avuto il piacere di ricevere dall'azienda uno dei loro prodotti di punta, in full size, si tratta della lozione Phenomenal.


Comincio col dirvi che negli anni passati mi è capitato di utilizzare autoabbronzanti di altri marchi e ne ho ricordi terribili, mi ricordo colore a macchia di leopardo, l'odore tremendo che facevano e lasciavano addosso, e il colore? Ne vogliamo parlare di quel giallo/aranciato tremendo?  Meglio di no..
Molto meglio parlare della Phenomenal lotion che mi ha colpita piacevolmente,  in primis per non avere quell'odoraccio... si stende con il guantino che ho ricevuto in dotazione, non mi ha lasciato macchie, ed è anche formulata con ingredienti non siliconici, al primo posto nella lista degli ingredienti c'è aloe e dopo poco burro di karite' e poi tanti estratti di frutta.. vi metto una foto dell'inci



Per quanto riguarda l'applicazione mi sento di consigliarvi il mio metodo che prevede dei piccoli trucchetti per una buona riuscita.
1) Scrub.
La pelle, sia del viso che del corpo va preparata al meglio e fare prima uno scrub è l'ideale.  Io vi consiglio di utilizzarne uno non oleoso, perché credo che l'olio rimanga anche in piccola parte sulla pelle, impedendo al prodotto di aggrapparsi bene.
2) Crema idratante.
Lo so che a questo punto eravate già pronte con il guantino per applicare il prodotto,  ma un passaggio fondamentale è mettere una dose di crema idratante nei punti critici come: gomiti, ginocchia, nocche delle dita di mani e piedi,  io ne uso una al burro di karite'. Fate asciugare bene la pelle e solo dopo qualche minuto passate a
3) Applicazione del prodotto
Indossate il guantino che vi servirà anche per non macchiarvi le mani, applicate un paio di push di prodotto per volta, stendetelo con movimenti circolari.
Noterete che la Phenomenal Lotion si presenta come un gel di colore piuttosto scuro, ma, man mano che lo stenderete capirete che non è il vero colore che lascerà sulla vostra pelle (per fortuna) Ovviamente stendendola vi renderete conto da soli di quando applicare altri push di prodotto e spostarvi di zona in zona.
Per rendere la cosa molto naturale io la applico indossando il costume, in modo da avere una reale idea delle zone più esposte del nostro corpo.
Prediligo eseguire questa operazione di sera, poco prima di andare a dormire,  in modo da dare al prodotto anche il tempo di essere assorbito dalla pelle e di continuare ad agire durante la notte.
Non aspettetevi di risvegliarvi come Jennifer Lopez ma un bel colorito lo avrete di sicuro.
Io l'ho trovato perfetto per me, mi è piaciuto molto vedere un po' diversa dal solito colore cadaverico che assumo d'inverno e non escludo di utilizzarla anche nei mesi invernali.
Le accortezze da avere in seguito sono poche, ma ad esempio dopo esservi lavati io vi consiglio di non asciugare la pelle strofinando, ma tamponandola perché comunque un pochino di colore rimarrà sull'asciugamani.
Devo aggiungere che l'azienda è stata così gentile da inviarmi anche un campioncino della loro maschera autoabbronzante ma non ne sono rimasta altrettanto soddisfatta, se vi può interessare una breve recensione fatemelo sapere.
E voi, avete esperienze in merito? Se foste curiosi e voleste provarla, sappiate che trovate i prodotti Vita Liberata nelle profumerie Sephora.
Fatemi sapere cosa ne pensate. A presto.

domenica 27 settembre 2015

Crema mani Swisso Logical

Credo di avervi sfinito con i post sui prodotti che ho scoperto grazie al Cosmoprof,  ma è inevitabile che nella fiera dedicata al mondo della cosmesi più grande che abbiamo in Italia trovassi dei prodotti che non si vedono solitamente in giro.
Quest'anno,  poi, ci sono andata per la prima volta come blogger ed ho avuto davvero tante belle sorprese,  ho trovato brand interessati a farsi conoscere che mi hanno dato fiducia ed alcuni dei loro prodotti da testare.
Mi è successo anche con questo marchio made in Svizzera.
Mi è stata data la loro lozione mani da poter provare,  questa è in versione special edition.


Infatti,  alla formula contenente  aloe vera, echinacea, pantenolo, vitamine C ed E sono state  aggiunte microparticelle dorate.
La confezione mi piace tantissimo,  trovo sia stata ben studiata, con un pratico erogatore che rende veloce l'applicazione anche se stiamo per uscire di casa ed abbiamo poco tempo.
Io la trovo perfetta da tenere in bagno o sul comodino, ottima da usare anche prima di dormire.
Mi piace utilizzarla soprattutto in questo periodo in cui abbiamo la pelle un pò più scura del solito, con ancora qualche residuo di abbronzatura,  perché le partoicelle dorate presenti nel siero lasciano sulla pelle un effetto luminoso molto carino.
E confesso che essendo riuscita ad abbronzarmi un pochino quest'anno,  a volte non la applico solo sulle mani ma anche sulle braccia o la picchietto in altri punti in cui voglio un pò di luminosità.
La consistenza è leggera,  sembra una crema,  ma si assorbe molto velocemente e non unge per niente.
Il profumo è gradevole,  delicato e non troppo persistente,  devo dire che per me va benissimo perché non amo le creme mani troppo "invadenti".
Spero di aver destato in voi almeno un pò di curiosità... fatemi sapere cosa ne pensate...

martedì 15 settembre 2015

Fiera Sana Bologna 2015: la mia esperienza

Ciao,  vi scrivo all'indomani della mia prima volta alla fiera Sana. Per chi non lo sapesse si tratta di una fiera interamente dedicata al mondo del biologico.. passando da prodotti culinari.. abbigliamento.. make-up.. cosmesi  e tutto quello che può rientrare nel mondo del bio e del vegan.
Trattandosi della mia prima volta non sapevo bene come fosse strutturata la fiera ma devo dire che mi è piaciuta molto.


Ho saputo che quest'anno per la cosmesi ed il make-up è stato creato un padiglione apposito perché negli altri anni risultava tutto troppo dispersivo.
In questo modo ho potuto dirigermi subito verso le cose a cui ero più interessata, anche se devo dire ho poi girato tutti i padiglioni trovando cose interessanti anche tra gli assaggi culinari.
Ho scattato pochissime foto ma ho conosciuto persone che conducono aziende che già mi piacevano prima e con cui ho potuto parlare ed apprezzare maggiormente i loro marchi.
Ho incontrato beauty blogger e youtuber,  anche se ad alcune non ho chiesto di fare una foto.



Un piccolo incontro inaspettato...

Ho visto anteprime di prodotti che usciranno a breve e che sicuramente avranno successo.


Ho visto brand di cui non sapevo molto e che mi hanno colpita e con cui spero in futuro di poter collaborare.





È stata una giornata molto ricca per me, ricca di incontri, emozioni... sapori... profumi.. scoperte...

Se siete interessati ad andarci io ve lo consiglio.. quest'anno l'ultimo la fiera si è svolta da sabato 12 a  martedì 15 settembre,  inutile dirvi che credo che ci sarò anche il prossimo anno.



giovedì 10 settembre 2015

Miti da sfatare sui capelli

Ciao ragazze e ragazzi... questa volta vi scrivo un post in cui necessito dei vostri commenti.... cioè... i vostri commenti sono importanti sempre e sono a volte fondamentali per capire se gradite ciò che scrivo,  perché seppure posso vedere le visualizzazioni dei post.. interagire con voi è molto più importante.
Ho pensato di creare questo post che potrebbe diventare un appuntamento periodico in cui vi parlo di credenze che si sono sviluppate nel tempo e che di solito riguardano soprattutto i capelli,  ma che in realtà sono miti da sfatare.
Da cosa cominciamo?
Il famoso "taglio un pò i capelli così si rinforzano"?
Questo è diffuso ovunque e tutti prima o poi lo hanno detto, creduto o sentito dire.
Ebbene.. puff... sfatato... non si rinforza una cippa... scusate ogni tanto mi sfuggono parole in francese... volevo dire non si rinforza niente.
Forse dirò una baggianata ma credo sia nato questo mito da qualche travisazione sulla storia di Sansone che traeva la sua forza dai capelli e che tagliandoli la perdeva completamente... ad ogni modo niente di vero.
Ho sentito tante persone dire "Ho fatto tagliare i capelli alla bimba così crescono più forti"... ma più forti di chi?
Non è vero per niente... i capelli rimangono quello che sono.. non possono un paio di forbici cambiare la consistenza dei vostri capelli.
Se i vostri capelli hanno bisogno di cure queste possono non prevedere il taglio,  ma solo dei trattamenti specifici... se avete le punte rovinate tagliarle va benissimo ma non aspettatevi cambiamenti miracolosi.
Se avete un bimbo o una bimba non siate apprensivi o frettolosi nel volerli vedere con una folta chioma.. i capelli dei bambini hanno bisogno di tempo per cambiare.. non paragonateli con altri.. ognuno è un caso.. ed una persona... a sé...
I loro capelli cambiano con il tempo... e per raggiungere una fase in cui si stabilizzano.. ci vogliono anche alcuni anni.. quindi non è vero che se a un certo punto glieli fate tagliare un bel po' questi si rinforzano.
Purtroppo ci sono cose che sono radicate nella nostra cultura e sono dure a morire come quesi "miti", queste antiche credenze che dobbiamo sfatare.. finito il mio momento di delirio.. vi auguro la buona notte... ma mi raccomando lasciatemi un commento... dite che vi può piacere ogni tanto un post del genere?
Ciao. 

lunedì 31 agosto 2015

Vivi Natural Care

Finalmente vi parlo di questi prodotti che ho ricevuto per una collaborazione con l'azienda Vivi Natural Care
Devo dire che sono stata  molto contenta di avere avuto l'opportunità di provarli, non li conoscevo prima e  ho scoperto  che sono stati utilizzati dalle ragazze che hanno partecipato al concorso di miss Italia,  ma la cosa che mi ha fatto piacere maggiormente è che si tratta di prodotti di alta qualità certificati ecobio e di un'azienda italiana.
Ho ricevuto tre prodotti full size della linea viso:
Il latte detergente/tonico,  il tonico e la crema viso idratante.


Io ho la pelle del viso piuttosto delicata e mi è capitato di utilizzare in passato prodotti,  anche ecobio e di marchi abbastanza conosciuti,  che però non erano adatti a me e mi davano reazioni cutanee poco gradevoli,  per cui dovevo smettere di usarli.
Con questi prodotti mi sono trovata benissimo, sono delicati e davvero piacevoli da usare, anche per chi è pigra come me.
Vi avevo infatti accennato in un post precedente di quanto soprattutto alla ser,a mi capita di essere meno costante nella mia routine e nell'uso dei prodotti di bellezza, ma questi sono davvero una coccola che amo dedicarmi.
Il latte detergente con tonico è delicatissimo,  io lo passo anche sugli occhi in tutta tranquillità perché non mi ha mai dato alcun bruciore né irritazione.
Contiene burro di karite' e soia biologica.
Perfetto anche da usare al mattino o da portare in viaggio avendo il vantaggio di avere due prodotti in uno.
Il tonico non è alcolico e svolge la sua funzione rinfrescante benissimo, ovviamente se volete potenziarne l'effetto potete tenerlo in frigo.
Aiuta a restringere i pori senza aggredire la pelle.
Contiene estratti di malva, edera ed achillea di origine biologica e naturale.
La crema è per la mia esperienza il prodotto che definirei il top, dei tre.
Mi ha stupita in primis il suo packaging,  infatti,  aprendo la scatolina che la conteneva scopro che il vasetto ha la consistenza del vetro, dando subito l'impressione di essere una crema "di lusso".
La consistenza è molto densa, ho addirittura pensato che fosse troppo grassa o pesante e che, soprattutto,  in estate la pelle poteva non tollerarla, ma mi sbagliavo.
Non è per niente grassa, ne basta pochissima, ha una consistenza morbida e delicata e soprattutto sono impazzita per il suo odore.
Fa un profumo che adoro, buono,  delicato,  non invadente e che definerei unico... se devo dire la mia fino in fondo io lo paragono al profumo di biscotti per bambini con un leggero sentore di caffè.
Contiene malto, sandalo e filodendro di origine biologica.
La trovo una crema notte ideale per la mia pelle.
Della stessa linea esiste anche la crema viso nutriente che contiene olio di oliva e viene indicata anche per chi ha la pelle molto secca, ovviamente non ho avuto modo di provarla e non vi so dire niente di più preciso.
La mia esperienza è stata molto positiva e questi prodotti li sto già consigliando ad alcune amiche con pelle sensibile,  quindi estendo il consiglio anche a voi.
I prodotti sono acquistabili sul sito dell'azienda (e al momento credo sia l'unico modo per comprarli)
Il latte detergente e tonico è da 200ml per un prezzo di 18,00€
Il tonico anch'esso 200ml per 17,00€
La crema viso idratante contiene 50ml di prodotto per un costo di 26,00€
Spero di essere stata utile e come sempre aspetto i vostri commenti,  a breve nuovi post, ho diversi prodotti di cui parlarvi...

giovedì 27 agosto 2015

I miei bagnoschiuma per l'estate 2015

In questo nuovo post vi parlo brevemente di alcuni prodotti che sto ancora utilizzando in queste giornate,  ma che mi hanno accompagnata soprattutto in questa calda estate.
Io sono una persona che ama variare nelle cose che utilizza e, spesso, soprattutto per quanto riguarda shampoo e bagnoschiuma non riesco ad utilizzare un solo prodotto per volta, ma ne ho sempre almeno due da alternare.
Per quanto riguarda i bagnoschiuma quelli di cui vi parlerò sono questi:


1) Vidal Tropical Sunset docciaschiuma vaniglia e lime
2) Cien shower cream tropical mango
3) Avril gommage corpo con olio essenziale di pompelmo
4) Lavera gel doccia rivitalizzante orange feeling
Già da qui vi sarete resi conto che non amo le profumazioni fiorite ma preferisco quelle fruttate.. passo da quelle dolci a quelle agrumate a seconda del giorno.
Ve ne faccio una breve descrizione e vi parlo dei momenti in cui preferisco usarli.
Quello che ho amato davvero tanto e che ho ormai finito, anche se mi accingo a tagliare la confezione per recuperare gli ultimi residui,  è il gel doccia Lavera, meraviglioso nelle giornate più calde e ottimo per dare una sferzata di energia con il suo profumo di arancia,  comodo anche da portare in giro, l'ho ricevuto al Cosmoprof e credo proprio che lo andrò a comprare,  oltretutto i prodotti Lavera sono bio (se la cosa può interessarvi) e non hanno costi eccessivi.


Per rimanere in tema "energizzante" non è male anche il gommage del marchio Avril (anch'esso bio) .
Non c'è da aspettarsi un eccessivo effetto scrubbante, ma direi che si tratta di un gel doccia con microgranuli, che effettua una leggera e delicata esfoliazione della pelle, adatto da usare in questo periodo,  anche se continuate ad andare al mare o in piscina, rinnovare la pelle fa sempre bene ed anzi aiuta a non creare macchie nell'abbronzatura, anche di questo profumo (a mio gusto) ottimo. Comprato in una bioprofumeria al costo di €7,00. Utilizzato, come faccio io, alternato ad altri, vi dura molto.


Nelle giornate caldissime che ci ha regalato questa estate 2015 mi sono concessa qualche volta di andare in piscina ed è soprattutto in quei giorni che ho apprezzato la delicatezza del docciaschiuma Vidal, delicato,  dolce con questa profumazione di vaniglia, da coccola per la pelle provata dopo una giornata di sole. Inutile che vi indichi dove trovarlo perché credo sia reperibile in qualsiasi supermercato a prezzi davvero irrisori,  intorno ad 1€ circa.


L'ultimo della lista è il docciaschiuma Cien, che ho comprato quasi per caso in un supermercato Lidl, perché effettivamente non cercavo un bagnoschiuma,  ma come si sa, noi donne, abbiamo spesso la mania di annusare le cose e così... quella profumazione dolce mi ha conquistata,  ovviamente costava pochissimo e quindi non avevo scuse per non prenderlo. Non ho molte parole da dire su questo prodotto,  lava, fa profumo, non chiedemi l'inci perché non sono un'esperta,  ma non è di certo bio.


Con questo ho concluso la mia lista. Aspetto i vostri pareri, magari, suggeritemi le vostre preferenze,  come vi ho detto amo cambiare e anche se ci sono già diversi bagnoschiuma che aspettano di entrare nella mia routine, potrei sempre inserirne qualcuno suggerito da voi.
A presto.

martedì 18 agosto 2015

Pennelli trucco l'importanza della pulizia... i miei metodi.. compreso il brushegg

Ciao a tutti voi che ancora avete voglia di seguirmi, i miei post nascono anche sotto la spinta delle vostre richieste,  dei vostri commenti ed è grazie a voi se continuo a scrivere,  il mio non è un blog di sfogo o di racconti di vita personale,  per questo è importante che io veda che c'è qualcuno che mi segue da qualche parte nel web e poi per me è un piacere poter interagire con voi, scambiandoci opinioni qui,  o sui social.
Detto ciò,  parto con l'argomento del post.
Voglio parlarvi di pennelli trucco, che noi appassionate di make up possediamo in quantità anche sproporzionate, ma che comunque,  sono uno strumento che tutte si ritrovano ad usare.
E quindi che ne utilizziate un paio o molti di più,  una cosa molto importante è fare un pò di manutenzione.
A volte non ci pensiamo  ma alcuni brufoli che compaiono sulla nostra pelle  e che magari, attribuiamo a qualcosa che abbiamo mangiato, possono invece essere causati dalla scarsa pulizia dei pennelli che usiamo.
Possiamo pulire i nostri pennelli in vari modi, dai metodi più veloci per una pulizia un pochino più superficiale,  a quelli più lunghi e per una pulizia profonda.
Vi elenco  metodi e prodotti che uso io.
1) Pulizia veloce:
  Uso questo metodo quando non ho tempo di lavare i pennelli,  o mi serve un pennello che ho già usato. Ad esempio se ho steso un ombretto e devo usare un altro colore,  ma ho deciso di utilizzare lo stesso pennello.
Prendo un pezzo di scottex, ci spruzzo il prodotto apposito per pulire i pennelli,  passo il pennello sullo scottex, roteando le setole, in modo da pulire tutta la superficie e dopo pochi secondi è già riutilizzabile.



2)Pulizia profonda:
Questo tipo di pulizia sarebbe bene farlo almeno una volta a settimana,  per chi si trucca ogni giorno come me, ma non sempre siamo così brave.
A me piace usare il sapone di Marsiglia,  proprio la classica saponetta solida, in alternativa va bene anche uno shampoo o un detergente liquido delicato.
In questo caso bisogna bagnare con acqua le setole dei pennelli.
Io poi le strofino un pochino sul sapone di marsiglia , con le dita faccio in modo che il sapone passi bene tra le setole, sciacquo e se necessario ripeto,  finché sono puliti.
Dopodiché vanno lasciati asciugare all'aria, mai sui termosifoni.
Un'altra tecnica di pulizia profonda la sto sperimentando proprio in  questi giorni,  grazie all'utilizzo di un "aggeggino" che da poco sta cambiando e facilitando il modo di pulire i pennelli a molti.
L'oggetto in questione si chiama brushegg, si un ovetto per pulire i pennelli.



Le dimensioni sono ridotte ed è studiato per essere pratico da usare, va utilizzato come un guantino in cui infilare le dita, va bagnato un pò,  poi si bagnano anche le setole del pennello che dobbiamo lavare, un pò di sapone e poi il pennello va passato nella parte del brushegg su ci sono dei pallini, passando le setole attraverso queste sferette di silicone il pennello comincia a pulirsi, poi si sciacqua un pochino e si ripete l'operazione,  dopodiché si risciacqua passando le setole nell'altra parte del brushegg, dove tra le scanature noteremo il grado di pulizia del nostro pennello.
Spero che il post sia abbastanza chiaro.. se riesco aggiungerò presto altre foto.. vi aspetto.


giovedì 6 agosto 2015

Struccante bifasico fai da te... o da me..

Vi ho scritto in diversi post che amo struccare gli occhi utilizzando l'olio di cocco,  poi, due giorni fa per caso faccio una scoperta.  Lo so che non si dovrebbe scrivere di un prodotto dopo soli due giorni ma voglio condividere con voi quella che per me è stata  una rivelazione e non sono un'amante dei cosiddetti "spignatti" ovvero i cosmetici fatti in casa.
Stavo navigando sul web e ad un certo punto una delle admin di un gruppo facebook che seguo pubblica un video in cui parla dei suoi prodotti preferiti per la cura del viso,  una delle prime cose che dice è che struccare gli occhi usando gli olii non va per niente bene e che bisogna farlo usando uno struccante bifasico,  poi scopro che sul loro sito web c'è la ricetta per fare il bifasico in casa.  Sarà che era il mio giorno libero,  sarà che non si finisce mai di imparare,  e che lei è davvero molto bella,  ho deciso di seguire alcuni suoi consigli.
Mi sono procurata gli ingredienti che mi servivano e sono riuscita a riprodurre da sola il mio struccante occhi bifasico.
Non ci credevo nemmeno io, eppure vi assicuro che funziona e che è semplicissimo da fare.
Ho utilizzato olio di riso, acqua distillata,  glicerina liquida e poco detergente delicato,  perché non avevo quello indicato.


 Trovate la ricetta precisa sul sito Vanity Space e sulla relativa pagina facebook trovate delle persone carinissime sempre pronte a dare consigli.
  Da questa sera il video, suddiviso in due parti sarà anche sul loro canale YouTube,  io dopo li riguardo e ovviamente mi iscrivo.
Adesso per struccare gli occhi uso questo prodotto su un dischetto di cotone,  lo tengo appoggiato sugli occhi, ogni tanto tampono leggermente, tempo un paio di minuti trovo nel mio dischetto tutto il trucco.
Io l'ho fatto senza utilizzare il conservante, quindi lo terrò una settimana e poi ne preparero' un altro.


Farò altri piccoli esperimenti,  di cui vi parlerò,  fatemi sapere cosa ne pensate e  se lo farete anche voi.
A presto.

giovedì 30 luglio 2015

Cera depilatoria Acorelle naturale ed ecobio

Con un pò di ritardo vi pubblico questo post su un prodotto che potrebbe interessare soprattutto a chi utilizza prodotti ecobio.
Si tratta di una cera depilatoria a base di zucchero di canna.



Ovviamente non c'è periodo migliore dell'estate per parlare di depilazione e noi donne, ma anche alcuni uomini,  sappiamo quanto sia difficile trovare un prodotto che ci soddisfi, a volte presi dalla fretta o dalla pigrizia usiamo metodi un pò sbrigativi ma poco raccomandabili, in quanto otteniamo un risultato immediato ma poco duraturo.
Infatti per esperienza posso dire che usare la cera è l'unico modo per ottenere buoni risultati e anche qualche giorno in più senza il problema dei peli superflui.
L'utilizzo di questa cera non è differente da quello delle altre cere a freddo,  nelle istruzioni viene indicata la possibilità di scaldarla nel microonde,  io preferisco il metodo tradizionale,  cioè a bagnomaria.
Nella confezione sono comprese la spatola per stenderla e dodici strisce per asportarla (di cui vi parlerò in seguito).
Io solitamente faccio prima uno scrub per preparare la pelle e consentire ai peli di fuoriuscire meglio
Per controllare che  abbia raggiunto la giusta consistenza,  uso la spatolina di legno con cui la stendero', quando diventa simile al miele, è il momento di spegnere il fuoco.


L'applicazione va fatta, come per tutte le cere, seguendo il verso del pelo, poi tenendo la pelle un pò tesa, va stesa la striscia,  facendola aderire bene nel verso del pelo, per poi strappare contropelo.
La cosa che la differenzia dalle altre è che essendo fatta di zucchero i residui possono essere sciacquati via semplicemente con l'acqua.
Un'altra cosa piuttosto unica nel suo genere è che le strisce che ci sono nella confezione possono essere riutilizzate perché sciacquando i residui con l'acqua e mettendole ad asciugare tornano come nuove perché fatte di cotone.
Io personalmente ho utilizzato anche delle strisce "normali" , perché mi sembravano un pò poche quelle nella confezione e devo dire che hanno aderito perfettamente,  ovviamente poi le ho buttate via.
Io l'ho comprata in una bioprofumeria,  ma è venduta su alcuni siti online che trattano prodotti ecobio e forse anche in alcuni Naturasi.
Il costo si aggira intorno ai 12 euro.
Io mi ci sono trovata bene, mi è sembrata anche piuttosto delicata nello strappo, ovviamente, ognuno è un caso a sé ed ho trovato anche recensioni negative su questo prodotto.
A questo punto non posso che aspettare le vostre opinioni,  sia che l'abbiate provata, sia se pensate di farlo, ditemi la vostra.


lunedì 27 luglio 2015

Eyeliner gel Mac blacktrack

Oggi vi parlo di un eyeliner che mi era stato consigliato da diverse persone e da cui mi aspettavo molto.
Devo dire che uso l'el'eyeliner in gel da diverso tempo e mi ci è voluta un pochino di pratica per abituarmi ad usarlo,  adesso lo trovo il migliore perché può essere modulato a piacere.
Prima di questo utilizzavo l'eyeliner in gel di Essence,  che purtroppo,  non viene più prodotto.
Come vi ho già detto in altri post e come molte sapranno,  i prodotti Mac non sono da considerarsi economici,  ma hanno una qualità professionale, tanto da renderli prodotti ideali per i make up artist.


Questo eyeliner,purtroppo,  non ha soddisfatto appieno le mie esigenze: è nero, ma non intenso quanto ha fa me lo aspettavo, resiste tutto il giorno,  ma ha un difetto che me lo ha fatto detestare; ovvero, basta spingere un minimo con un pennellino e lui sparisce.
Mi spiego meglio.  Quando ho tempo di truccarmi senza fretta,  metto il primer occhi kiko, poi l ' ombretto ed in seguito l'eyeliner,  ma siccome sono spesso con i minuti contati,  mi capita, dopo il primer di mettere solo l'eyeliner ed uscire di casa, per poi completare il make up in treno,  e ho notato che se mettendo l'ombretto urto un pochino la riga di eyeliner,  questa sparisce e devo quindi rifarla di nuovo.
Posso dire, in conclusione, che non lo boccio completamente ma per essere un prodotto pagato 18/19 euro potrebbe essere formulato un pò meglio e sono contenta sia quasi finito, così terrò il contenitore per il back to mac.

So che tante ragazze lo usano e si trovano bene, aspetto quindi le vostre opinioni.

giovedì 23 luglio 2015

Cosa sta succedendo a blogger e youtuber... tra collaborazioni...Dipre'...prodotti rivenduti. .

Questo post sarà  qualcosa di totalmente diverso dal solito,  non farò una recensione,  né vi darò dei consigli, sono stata piuttosto indecisa sullo scriverlo o meno, poi mi sono ricordata che un blog viene definito un diaro virtuale e come tale oggi lo utilizzerò per scrivervi in modo un pò polemico quello che penso.
Negli ultimi tempi sia su YouTube che tra i vari blog beauty che seguo sto notando dei cambiamenti o comunque delle cose che non mi piacciono.
Va detto che nel giro di pochi anni le cose sono cambiate molto per quanto riguarda il mondo della cosmesi e del make up, le aziende hanno cominciato ad avere un approccio diverso verso blogger o youtuber e spesso le prendono in considerazione per far provare i loro prodotti e riceverne un parere, purtroppo c'è chi di questa fiducia si è approfittato facendo passare anche le persone oneste per delle scroccone.
Si, perché una parola che si sente pronunciare sempre di più  negli ultimi tempi è "big money", "soldoni" ed è ovvio che tutti vorremmo guadagnare di più,  così si creano delle strategie per farlo, questo avviene in particolare su YouTube, dove una volta raggiunto un certo numero di iscritti al proprio canale si ottiene una collaborazione  retribuita e si guadagna in proporzione alle visualizzazioni.
Parto con la cosa che è stata quella che mi ha fatto arrabbiare maggiormente, perché trovare un proprio modo di guadagnare sul web mi va anche bene, ma non fatto prendendo in giro le persone che ci seguono,  le aziende,  e le altre blogger o youtuber.
Purtroppo solo pochi giorni fa si viene a sapere di questa ragazza, discretamente conosciuta, che dopo aver ricevuto dei cosmetici da testare, li mette in vendita su una pagina facebook apposita, una volta scoperta e segnalata all'azienda,  scrive le sue scuse all'azienda pubblicandole su facebook. Probabilmente non ripeterà l'errore,  ma io ritengo che comunque le scuse andavano fatte anche a chi quando parla di un prodotto,  che sia stato comprato da lei o le sia stato invitato da un'azienda, lo fa in maniera onesta e grazie a questo tipo di comportamento può essere considerata una scroccona. È già piuttosto difficile essere prese in considerazione ed ottenere fiducia da parte di un'azienda che perderla in questo modo mi ha dato immensamente fastidio.

Andando oltre, ci sono altre cose non carine che sto vedendo in giro, in particolare su YouTube.
Una youtuber che ultimamente ho seguito abbastanza assiduamente mi sta facendo dubitare di ciò che dice, è passata dall'avere un canale in cui parlava della sua passione per il make-up, al parlare della sua vita personale,  dei suoi problemi di peso e delle difficoltà riscontrate nel trasferirsi al nord, ecc..
Un video che mi ha davvero colpita e fatta piuttosto incavolare è quello in cui per parecchi minuti.. si lamenta del prezzo di un'insalata,  comincia  uno sproloquio totalmente inutile sul paragone dei prezzi da nord a sud in un continuo lamentarsi del nord, io stessa dal sud mi sono trasferita al nord,  come tanti,  e si sa che ci sono tante cose differenti,  ma è come fare il paragone lira/euro... una lamentela inutile... oltretutto lei stessa fa poi un video di lamentela verso un'altra youtuber... e qui ha delle valide ragioni.
 La youtuber in questione scrive anche un blog e in un post dal titolo sensazionale si ripromette di rivelare ben 10 cibi che farebbero ingrassare e di cui non si sospetta... finendo con il rivelarsi una cialtrona nel momento in cui scrive di evitare burro, cibi fritti.. nutella.. cibo da fast food... ecc..
insomma consigli dati alla.. carlona...

Oltre alle varie youtuber che postano foto in cui pubblicizzano prodotti cercando per farle passare per foto scattate in momenti di relax. .. una mi ha colpito dopo aver scoperto cose che riguardano la sua vita personale/professionale... dico solo che la stessa che continua ad elargire consigli sul bon ton... nella vita predica bene ma razzola male.. miss "grandi successi"
Tra i vari personaggi del tubo che hanno fatto parlare di se c'è anche chi mi sta simpatico.
Una youtuber che apprezzo particolarmente per la sincerità che la contraddistingue,  è la diva del tubo.. un personaggio ben studiato il suo.. e devo dire che io ho apprezzato anche la sua idea di fare video con  Andrea Dipre'.. piccola regressione... chi è Dipre' ?
In verità ho saputo chi fosse non molto prima di vederlo nei video della diva e diciamo che quello che fa lui solitamente non mi importa ma la diva che lo sfrutta per ottenere visualizzazioni e di conseguenza guadagni è geniale.
Si, insomma lei è riuscita a sfruttare l'immagine ed il nome di uno che è solito abituato a sfruttare le persone, ribaltandone l'immagine e facendolo apparire per quello che probabilmente è...
Spero di non avervi annoiati, e mi scuso per la pesantezza ddl post, ma sentivo la necessità di scriverlo..
Forse avrete notato che ho evitato di nominare chi non mi è piaciuta... ma ho lasciato degli indizi.. mentre nomino chi mi piace ;-)
Aspetto i vostri commenti.

mercoledì 8 luglio 2015

Shampoo Aveda shampoo rosemary mint

Questo post credo che lo scriverò alla velocità della luce,  spinta dall'entusiasmo del momento.
Si, perché è sempre bello trovare un prodotto che ci piace e che desideriamo consigliare anche ad altri.

Parto subito col dire che trovo lo shampoo Aveda rosemary e mint adatto  sia per gli uomini che per le donne,  ed è per me una grande soddisfazione poter consigliare qualcosa anche agli uomini che so che mi seguono.




Ho utilizzato questo shampoo per diverso tempo,  poi l 'ho sostituito con altri, sono andata a riprenderlo nelle ultime settimane e portato al termine, certo era una minitaglia, ma ne basta davvero poco.

Lava molto bene e questo è un aspetto fondamentale per questo tipo di prodotto,  ha in più anche una funzione rinfrescante dovuta alla presenza della menta tra gli ingredienti.

Il marchio Aveda è famoso per l'utilizzo di tante sostanze naturali,  ma per quanto ne so, non è un marchio ecobio.
Per quanto riguarda la reperibilità vi consiglio di cercare sul seb il salone Aveda più vicino a voi, in alternativa potete comprare on line, lo straconsiglio in questo periodo di grande caldo e di bisogno di uno shampoo che funzioni davvero.

Vi avverto, i prodotti Aveda non sono dei più economici, credo che questa  mini size, praticamente una versione da viaggio costi intorno ai 7 euro.
Però se lo provate, o lo conoscete già,  fatemi sapere la vostra opinione. 

martedì 23 giugno 2015

Dischetti struccanti Cotton Plus solution 2 in 1

Finalmente riesco a pubblicare questo post a cui tenevo molto, devo ringraziare l'azienda Turati idrofilo per avermi dato l'opportunità di provare tutte le varianti di questi dischetti struccanti.
I cotton plus solution 2 in 1.


Da vedere possono sembrare semplici dischetti di cotone da usare per struccarsi, in due diversi formati,  ma non è  così,  questi nascondono una "sorpresa", contengono un cuore di latte detergente,  per attivarlo basta bagnarli leggermente.
Cerco di farvene una descrizione breve ma il più dettagliata possibile,  comincio col dire che esistono due versioni: con aloe e carota + vitamina E e con olio di argan + vitamina E,  entrambe le trovate in due formati, quello classico e quello maxi.
Le differenze tra le due versioni sono che quelle con aloe sono più delicate ed adatte a struccare makeup leggeri, mentre quelle con argan riescono a struccare un pò di più.
Quindi una volta scelto quelle più adatte a voi,  non vi resta che decidere il formato che preferite, io personalmente,  al mattino, amo passare un dischetto nel formato grande sul viso, giusto per dare una pulitina in più e  preferisco quelli all' aloe per il profumo che hanno.


Per quanto riguarda il potere struccante, ora entro nel dettaglio dicendovi la mia.
Come vi ho accennato i dischetti vanno bagnati leggermente,  senza esagerare per non far fuoriuscire il prodotto contenuto, io direi inumiditi, poi passati su viso e occhi come fate abitualmente per struccarvi, sono molto delicati in entrambe le versioni,  posso dire che quelli con olio d argan struccano più degli altri ma non arriveranno mai ad eliminare i miei quintali di mascara. Provati con un trucco soft o per il makeup del viso,  struccano benissimo.
Li consiglio anche a chi non vuole portarsi in viaggio mille prodotti,  ed ora che d'estate ci trucchiamo tutte un pò meno, io farò così,  olio di cocco per struccare gli occhi e dischetti cotton plus solution 2 in 1 per togliere ogni residuo di trucco.
Per concludere io li trovo perfetti dopo la detersione del mattino, in pratica lavo il viso con un detergente a risciacquo,  poi sulla pelle asciutta passo un dischetto inumidito,  tonico e così via...
Poi li porto con me nel beauty da viaggio sempre.
Se vi truccate poco sono perfetti per voi perché velocizzano l'operazione di struccaggio.
Cos'altro dire? La confezione nella versione normale,  che loro chiamano mini, contiene 80 dischetti,  quella nella versione maxi ne contiene 50, non vi resta che scegliere quelli più adatti a voi.. fatemi sapere cosa ne pensate,  provati? Li proverete?  Vi piacciono?
A presto. 

lunedì 8 giugno 2015

Giweaway estivo

Per ringraziare tutte le persone che hanno scelto e sceglieranno di seguirmi ho deciso di far partire un nuovo giveway.
Vi elenco prima i premi così se vi piacciono potete seguire le regole che cercherò di rendere meno complicate possibile. 
Premi:
1) Palette Pupa snowflake  colorazione n003
2) Due Lip Gloss nelle profumazioni Fanta e Coca Cola
3)Stick da utilizzare nella vasca da bagno al profumo di melissa
4)Maschera peel off Montagne Jeunesse
5)Campioncino di dischetti stuccanti Cotton Plus 
6)Due campioncini di crema viso da giorno Natura Siberica
7)Campioncino del burro corpo alle olive Ziaja
8) Vari campioncini di sieri viso It's Skin
9)Campioncino Egyptian Magic, prodotto multiuso



Regole:
1)Essere follower del blog
2)Mettere mi piace alla pagina facebook 
3)Lasciare un commento sulla pagina facebook, nel post del giweaway che non sia solo partecipo e condivido, ma un qualsiasi commento relativo ad una vostra esperienza con il trucco o i capelli
4)Seguirmi su instagram(facoltativo,  ma mi farebbe piacere) http://instagram.com/truccoeparrucco2014/
5)Condividete sulla vostra pagina Facebook taggando una persona (o se volete più di una)
E poi stop, ovviamente essere residenti in Italia. 
Il vincitore sarà estratto tramite random.org il giorno 5 luglio

Biofficina Toscana Balsamo senza risciacquo al kiwi

Ciao bellezze, questo articolo è dedicato ad un prodotto per capelli di un marchio ecobio  molto amato, ovvero Biofficina Toscana. Il bals...