lunedì 12 dicembre 2016

Struccante bifasico Purobio

Ciao, in questa recensione voglio spendere qualche parola per un prodotto che è uno degli ultimi ad essere stato introdotto nella mia night care routine.
Si tratta dello struccante bifasico Purobio.


Devo dire che seppur sia sul mercato da diverso tempo,  non lo avevo ancora provato ed uno dei motivi che mi aveva fatto desistere dall'acquistarlo erano state le opinioni di diverse ragazze che dopo averlo provato dicevano che dava bruciore agli occhi.
Trattandosi di una parte molto delicata ed avendo già avuto in passato delle esperienze negative con alcuni prodotti nella zona del contorno occhi, avevo preferito non rischiare,  poi però,  ho saputo che è stata leggermente cambiata la formulazione e dal momento che necessitavo di un prodotto per struccare gli occhi,  ho deciso di provarlo.
Devo dire che mi ha stupita.

Ormai uso struccanti bifasici da molto tempo e avendone provati diversi,  posso affermare che questo è diverso dagli altri, pur trattandosi di un prodotto che contiene una parte oleosa, non lascia alcuna traccia di unto.
Ovviamente dopo l'utilizzo sono solita risciacquare sempre, ma qui è quasi come non averlo, per quanto risulta leggero.
La prima cosa che mi ha colpita è stata anche la colorazione meravigliosa che ha, assume un colore aranciato intenso che è davvero molto particolare.


Subito dopo ho notato la sua profumazione,  dolce e delicata.
Una volta miscelato, lo uso su un dischetto di cotone che appoggio sugli occhi senza sfregare, tenendo in posa qualche minuto, picchiettando delicatamente con le dita, in questo modo non si creano sfregamenti sugli occhi che a lungo andare portano alla formazione di rughe.
Trovo che sia davvero efficace, asporta bene ogni residuo di trucco, scioglie il mascara e non mi ha dato alcun bruciore nè altro fastidio nella zona perioculare.
Come dicevo, dopo l'utilizzo sciacquo comunque con acqua, anche se sembrerebbe non necessario.
Viene consigliato anche per struccare il viso, ma io lo uso come qualsiasi altro bifasico, solo su occhi e labbra.
Ovviamente il bifasico Purobio è un prodotto con inci bio, ma al contempo vegan ok.

 Al suo interno troviamo tra gli ingredienti principali
 olio di girasole emoliente e lenitivo
 succo di mela
 olio di olivello spinoso antiossidante e rigenerante della pelle
zucchero di canna
olio di ricino
 glicerina vegetale 
vitamina E  nutriente, antiossidante

Vi riporto a seguito l'inci completo.

Aqua, Helianthus annus seed oil*, Pyrus malus fruit extract*, Coco-caprylate, Glycerin, Polyglyceryl-4 caprate, Saccharum officinarum extract*, Betaine, Hippophae rhamnoides oil*, Ricinus communis seed oil, Tocopherol, Beta-sitosterol, Squalene, Sodium benzoate, Potassium sorbate, Parfum°.
*ingredienti biologici/organic ingredients
°da ingredienti naturali/from natural ingredients

Il prezzo è di circa €13,00  per 250 ml
Lo si trova in vendita in diverse bioprofumerie, sia fisiche che on line.


Quanti già lo usano?
Sono arrivata per ultima, eh?

lunedì 5 dicembre 2016

Nabla rossetto Arabesque collezione Goldust

Ciao a tutti,  oggi veloce recensione su uno dei nuovi prodotti lanciati da Nabla cosmetics.
È da pochissimi giorni che è uscita la collezione Goldust, e non essendo tra le fortunate blogger che ricevono le novità direttamente dall'azienda non posso mostrarvi l'intera collezione, anche se davvero molto  bella.
Diciamo che ho voluto accaparrarmi almeno un pezzo che ritenevo davvero imperdibile,  ovvero, il rossetto nella colorazione Arabesque.
Viene definito come il colore delle bacche e la descrizione che  ne danno rende bene l'idea di come sia questa colorazione.



La texture è davvero confortevole,  si stende con facilità e il colore è subito pieno ed uniforme.
Pur essendo cremoso la sua morbidezza non lo rende uno di quei rossetti che dopo l'applicazione debordano e lasciano tracce a di fuori delle labbra, quindi si può usare tranquillamente anche senza l'uso di una matita per il contorno, io al limite ne applicherei una di quelle trasparenti, ma ribadisco che non è necessario farlo.


Adoro questo rossetto anche se lo possiedo da pochi giorni,  mi piace perché è morbido ma matte.
Ha un colore bellissimo, che spero non rimanga in limited edition ma venga inserito nella collezione permanente Nabla.
Il packaging è lievemente differente dagli altri rossetti del marchio, in quanto in metallo dorato.
Io vi straconsiglio di prenderlo, al momento per il lancio della collezione lo trovate anche con un pochino di sconto.


Lo trovate sia sul sito Nabla che sui siti che rivendono il marchio io sono stata fortunata perché l'ho trovato in una bioprofumeria, che seppur di solito non hanno tutti i prodotti del marchio, perché non tutto completamente bio, ha deciso di prenderli prevedendo le richieste che sarebbero arrivate.
Quindi se siete di Bologna a La Bioprofumeria in via San Vitale potete trovare l'intera collezione e vi assicuro che tante cose meritano di essere viste da vicino.
I rossetti Nabla sono privi di siliconi, parabeni, olii minerali,  ftalati, pegs, edta.
Aspetto i vostri commenti per sapere cosa avete preso di questa collezione o cosa avete intenzione di prendere.
A presto con nuove review.



venerdì 2 dicembre 2016

Jefree Star tinta labbra Androgyny

Oggi recensione di un prodotto di un marchio americano molto ambito tra gli appassionati di makeup, vi parlo di una tinta labbra di Jefree Star.
Senza entrare nei dettagli su chi sia o cosa faccia Jefree Star, che è un personaggio che può piacere o meno,  passo direttamente alla descrizione di questo prodotto.
Tra le tinte labbra del marchio questo è uno dei colori più amati.
Si tratta di Androgyny.


Io direi che è un colore che si adatta bene quasi a tutte, non è un nude chiaro ma un colore abbastanza pieno, quasi scuro.
Come tutti i prodotti labbra il colore può assumere una tonalità più scura o più chiara in base alla pigmentazione delle labbra di chi lo indossa, ma è tendenzialmente un colore contenete sia del marrone che del malva, quindi si ottiene un bilanciamento che non lo rende tendente al marrone,  lo tiene sul rosato, con una punta di viola, non grigio, insomma non è descivibile con una sola parola.
Io non ero una che lo desiderava, seppur ne sentissi parlare molto, poi mi si è presentata l'occasione di averlo da una ragazza a cui non era piaciuto come le stava e l'ho preso.
Ero incerta, ma, mi ha conquistata.
È un colore molto portabile, la durata è eccelsa.
Mi è capitato diverse volte di metterlo la mattina e vederlo resistere davvero tante ore durante la giornata,  anche se mangio, non svanisce, può andare via una piccola parte ma mai del tutto.


                     In questa foto lo indosso e non ho niente sul viso


A distanza di qualche ora da quando lo si indossa ci si rende conto di una sua piccola pecca, e cioè che tira un pochino sulle labbra, ma trattandosi di una tinta è un difetto da mettere in conto.
Per il resto è super confortevole e molto bello.
Lo scovolino è fatto in modo da poterlo stendere in maniera molto precisa e spesso si riesce a creare un effetto simile a quando si indossa una matita nel contorno labbra e un rossetto all'interno.
Al momento è la tinta labbra che ha la miglior resa tra tutte quelle che ho provato.


Ovviamente in Italia siamo un pochino penalizzati per quanto riguarda fli acquisti di questi prodotti, al momento oltre al sito ufficiale, so che è possibile trovare le tinte Jefree Star sul sito Beautylish che dovrebbe al momento dell'acquisto calcolare in automatico le spese di dogana e farvele pagare subito, in modo che il pacco non venga bloccato, ritardandone l'arrivo.
Spero di essere stata un minimo utile a chi fosse indecisa sull'acquisto.
Io sto amando tantissimo questa tinta labbra e la straconsiglio.

Maternatura crema viso lenitiva alla peonia

Bentornati o ben arrivati nel mio blog, vi scrivo questo articolo con molto piacere perché so che non sono l'unica ad aver apprezzato q...