Prodotti non più prodotti

Questo post nasce con l'intento di diventare una rubrica. Pensavo di pubblicare, magari,  mensilmente un articolo in cui parlo di qualche prodotto molto apprezzato che non è più in commercio.
Sarà capitato anche a voi di trovarvi particolarmente bene con qualcosa che dopo un pò di tempo non avete più trovato nei negozi o a cui hanno cambiato formulazione,  oppure con un prodotto uscito in edizione limitata ma che speravate di ritrovare. Una cosa di questo tipo è successa non molto tempo fa alle affezionate consumatrici del profumo Aromatics Elixir di Clinique che dopo tanti anni ha cambiato fragranza senza che tra l'altro la cosa fosse comunicata alle commesse delle profumerie, che ignare, continuavano a venderlo come sempre,  ritrovandosi, poi alle prese con le lamentele delle clienti.
Per passare, invece,  ai prodotti che ho personalmente apprezzato e che non vendono più,  ve ne mostrerò due.
Il primo è questo blush di Pupa uscito qualche anno fa in un'edizione limitata ma che ancora spero si decidano a rifare e a mettere magari nella linea permanente.


Ha colore che credo stia bene davvero a tutte, un pesca rosato che fa effetto salute sulle guance in maniera molto naturale,   senza essere eccessivo, matt, non brillantinato ed ha anche un profumo un pò caramelloso che non disturba,  lo sto usando a periodi perché nel momento in cui finirà ci rimarrò malissimo.  È uno dei miei blush preferiti,  o forse, proprio il preferito.
Il secondo prodotto è questo comodissimo latte struccante di Sephora.

Comodo per il formato che consentiva di portarlo nel beauty in qualsiasi occasione.
E poi io che lo usavo la mattina per pulire il viso mi ci trovavo benissimo anche per la formulazione,  delicata ma efficace. Senza una particolare profumazione,  non mi ha mai irritato gli occhi e conteneva anche alcuni ingredienti naturali pur non trattandosi di un prodotto ecobio. Al momento da Sephora hanno altri struccanti simili, soprattutto nel formato,  ma non sono al pari di questo. (Ovviamente a mio parere).
Come sempre aspetto i vostri commenti,  mi farebbe piacere conoscere i prodotti che avete apprezzato e che non trovate più.  Fatemi sapere se vi piace il post e se l'idea di farne una rubrica periodica vi piace.

Commenti

  1. Anche io ero affezionatissima a quel latte detergente Sephora: l’ho ricomprato per anni! Erogatore pump a parte, la nuova versione non piace nemmeno a me e sono convinta mi abbia fatto impazzire la pelle mesi fa.

    =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, purtroppo, non sempre apportano miglioramenti nel cambiare i prodotti.. anzi...

      Elimina
  2. Hai toccato un tasto non dolente, ma dolentissimo per me! Poi oggi addirittura apprendo del profumo di Clinique! Profumo che mi accompagna da anni in inverno. Non lo sapevo. Ma ha cambiato profumazione? Sai che ho la sensazione che la stessa cosa sia successa con Hypnotic Poison? L'ho comprato a maggio ed ho sentito subito che non era il solito, ma in profumeria mi hanno assicurato che era tutto regolare. Quanto a prodotti con cui mi trovavo benissimo e che regolarmente sparivano dalla circolazione, io credo d'avere il primato. Mi é successo con un rossetto favoloso della Collistar, un fondo tinta compatto della Bio Nike, un altro della Labo, un mascara della Labo, una matita contorno labbra che compravo dalla mia parrucchiera, un duo di ombretti della Shiseido ecc. ecc. Sembra lo facciano apposta, come trovo un prodotto con cui mi trovo bene, la volta successiva mi dicono che non c'é più ed io rosico da morire. Pensa che siccome io uso solo ombretto marrone chiaro compatto, non iridescente, da quando ho finito quello che usavo, che hanno tolto dalla circolazione, ora mi trucco gli occhi con un fard visto che é impossibile trovare ombretti compatti di quel colore! Trovo intollerabile che impongano nuove linee ogni tot mesi. Adesso ho capito che se trovo un prodotto con cui mi trovo bene, devo fare un minimo di scorta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna Maria, mi spiace, sembra quasi che te lo facciano apposta, comunque per quanto riguarda il profumo non lo uso personalmente ma ho sentito diverse affezionate come te e pare proprio che la profumazione sia un'altra nonostante continuino a dire che non è cambiato niente. Per quanto riguarda l' ombretto, hai provato a guardare da Sephora? A volte hanno marchi che non si trovano nelle solite profumerie e magari trovi. Se passi ti consiglierei di guardare il marchio Urban Decay.

      Elimina
  3. Maria Rosaria ho guardato ovunque, perfino dove vendono prodotti professionali, per intenderci per visagisti/truccatori. Niente da fare. Devi truccarti come decidono loro pur andando contro i loro interessi! Ti faccio un esempio. In famiglia siamo tutte allergiche al nikel e come noi diverse amiche e conoscenti, per cui dopo aver scoperto la Bio Nike, in massa compravamo, in farmacie diverse naturalmente, un certo fondo tinta compatto. Le rispettive farmacie a volte ci facevano aspettare per riordinarlo visto che era il colore più richiesto. Di punto in bianco cambia tutta la linea e scompaiono tutti i colori precedenti del fondo tinta e dei rossetti. Le stesse farmacie ci dicono che la clientela insoddisfatta ha ripiegato su altri marchi, ma la Bio Nike pur non vendendo più come prima pare che se ne freghi. Contenti loro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capisco che avendo problemi di allergie ti hanno creato un doppio problema cambiando i prodotti. Mi spiace.

      Elimina
  4. siiii io invece non sono contenta dei nuovi docciaschiuma dell'acquolina. hanno un nuovo contenitore, costa di meno ma lo trovo non ottimo come prima. ne esce un sacco e rende meno durante il lavaggio. purtroppo ho preso gli ultimi vecchi che trovavo in giro... me ne dovrò fare una ragione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse cambiando confezione hanno ridotto anche la qualità oltre al prezzo.

      Elimina
  5. Ecco questa cosa mi è successa, sia con prodotti per capelli che con un profumo di Moschino del quale adesso non ricordo il nome e ci sono rimasta malissimo!

    RispondiElimina
  6. in effetti non sempre migliora la qualità dei prodotti venduti...

    RispondiElimina
  7. ma è il mio profumo....caspita non lo sapevo.....vado a chiedere nella mia profumeria tante volte ne avessero ancora vecchia edizione...grazie mille, un abbraccio lory

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di niente Lory, spero che tu riesca a trovarlo

      Elimina
  8. Ciao, adesso non penso a quale prodotto non ho più trovato in commercio, ma mi è capitato diverse volte...Infatti ho l'abitudine di comprare i prodotti che mi piacciono di più, in numeri di tre/quattro elementi.
    Anche se capisco che se smettono di produrre...una volta finita la mia personale scorta..siamo lì.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti anch'io a volte compro due o tre pezzi dei prodotti che mi piacciono.

      Elimina
  9. Mi piace questa idea...
    Il prodotto a cui tenevo ed al quale hanno cambiato la formulazione è un latte detergente GARNIER - FRESH all'estratto d'uva purificante. Ho controllato ed hanno cambiato alcuni ingredienti aggiungendo alcohol denaturato. Risultato? adesso mi bruciano gli occhi quando lo uso.
    Spero di trovarne un altro ideale per me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere che ti piace la mia idea, mentre mi spiace che ti abbiano cambiato, in peggio, un prodotto che usavi.

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Noah: uno shampoo ecobio da Tigota' ?

Giveaway post Befana

Styling capelli: mousse volumizzante Adorn.