Pagine

lunedì 31 agosto 2015

Vivi Natural Care

Finalmente vi parlo di questi prodotti che ho ricevuto per una collaborazione con l'azienda Vivi Natural Care
Devo dire che sono stata  molto contenta di avere avuto l'opportunità di provarli, non li conoscevo prima e  ho scoperto  che sono stati utilizzati dalle ragazze che hanno partecipato al concorso di miss Italia,  ma la cosa che mi ha fatto piacere maggiormente è che si tratta di prodotti di alta qualità certificati ecobio e di un'azienda italiana.
Ho ricevuto tre prodotti full size della linea viso:
Il latte detergente/tonico,  il tonico e la crema viso idratante.


Io ho la pelle del viso piuttosto delicata e mi è capitato di utilizzare in passato prodotti,  anche ecobio e di marchi abbastanza conosciuti,  che però non erano adatti a me e mi davano reazioni cutanee poco gradevoli,  per cui dovevo smettere di usarli.
Con questi prodotti mi sono trovata benissimo, sono delicati e davvero piacevoli da usare, anche per chi è pigra come me.
Vi avevo infatti accennato in un post precedente di quanto soprattutto alla ser,a mi capita di essere meno costante nella mia routine e nell'uso dei prodotti di bellezza, ma questi sono davvero una coccola che amo dedicarmi.
Il latte detergente con tonico è delicatissimo,  io lo passo anche sugli occhi in tutta tranquillità perché non mi ha mai dato alcun bruciore né irritazione.
Contiene burro di karite' e soia biologica.
Perfetto anche da usare al mattino o da portare in viaggio avendo il vantaggio di avere due prodotti in uno.
Il tonico non è alcolico e svolge la sua funzione rinfrescante benissimo, ovviamente se volete potenziarne l'effetto potete tenerlo in frigo.
Aiuta a restringere i pori senza aggredire la pelle.
Contiene estratti di malva, edera ed achillea di origine biologica e naturale.
La crema è per la mia esperienza il prodotto che definirei il top, dei tre.
Mi ha stupita in primis il suo packaging,  infatti,  aprendo la scatolina che la conteneva scopro che il vasetto ha la consistenza del vetro, dando subito l'impressione di essere una crema "di lusso".
La consistenza è molto densa, ho addirittura pensato che fosse troppo grassa o pesante e che, soprattutto,  in estate la pelle poteva non tollerarla, ma mi sbagliavo.
Non è per niente grassa, ne basta pochissima, ha una consistenza morbida e delicata e soprattutto sono impazzita per il suo odore.
Fa un profumo che adoro, buono,  delicato,  non invadente e che definerei unico... se devo dire la mia fino in fondo io lo paragono al profumo di biscotti per bambini con un leggero sentore di caffè.
Contiene malto, sandalo e filodendro di origine biologica.
La trovo una crema notte ideale per la mia pelle.
Della stessa linea esiste anche la crema viso nutriente che contiene olio di oliva e viene indicata anche per chi ha la pelle molto secca, ovviamente non ho avuto modo di provarla e non vi so dire niente di più preciso.
La mia esperienza è stata molto positiva e questi prodotti li sto già consigliando ad alcune amiche con pelle sensibile,  quindi estendo il consiglio anche a voi.
I prodotti sono acquistabili sul sito dell'azienda (e al momento credo sia l'unico modo per comprarli)
Il latte detergente e tonico è da 200ml per un prezzo di 18,00€
Il tonico anch'esso 200ml per 17,00€
La crema viso idratante contiene 50ml di prodotto per un costo di 26,00€
Spero di essere stata utile e come sempre aspetto i vostri commenti,  a breve nuovi post, ho diversi prodotti di cui parlarvi...

giovedì 27 agosto 2015

I miei bagnoschiuma per l'estate 2015

In questo nuovo post vi parlo brevemente di alcuni prodotti che sto ancora utilizzando in queste giornate,  ma che mi hanno accompagnata soprattutto in questa calda estate.
Io sono una persona che ama variare nelle cose che utilizza e, spesso, soprattutto per quanto riguarda shampoo e bagnoschiuma non riesco ad utilizzare un solo prodotto per volta, ma ne ho sempre almeno due da alternare.
Per quanto riguarda i bagnoschiuma quelli di cui vi parlerò sono questi:


1) Vidal Tropical Sunset docciaschiuma vaniglia e lime
2) Cien shower cream tropical mango
3) Avril gommage corpo con olio essenziale di pompelmo
4) Lavera gel doccia rivitalizzante orange feeling
Già da qui vi sarete resi conto che non amo le profumazioni fiorite ma preferisco quelle fruttate.. passo da quelle dolci a quelle agrumate a seconda del giorno.
Ve ne faccio una breve descrizione e vi parlo dei momenti in cui preferisco usarli.
Quello che ho amato davvero tanto e che ho ormai finito, anche se mi accingo a tagliare la confezione per recuperare gli ultimi residui,  è il gel doccia Lavera, meraviglioso nelle giornate più calde e ottimo per dare una sferzata di energia con il suo profumo di arancia,  comodo anche da portare in giro, l'ho ricevuto al Cosmoprof e credo proprio che lo andrò a comprare,  oltretutto i prodotti Lavera sono bio (se la cosa può interessarvi) e non hanno costi eccessivi.


Per rimanere in tema "energizzante" non è male anche il gommage del marchio Avril (anch'esso bio) .
Non c'è da aspettarsi un eccessivo effetto scrubbante, ma direi che si tratta di un gel doccia con microgranuli, che effettua una leggera e delicata esfoliazione della pelle, adatto da usare in questo periodo,  anche se continuate ad andare al mare o in piscina, rinnovare la pelle fa sempre bene ed anzi aiuta a non creare macchie nell'abbronzatura, anche di questo profumo (a mio gusto) ottimo. Comprato in una bioprofumeria al costo di €7,00. Utilizzato, come faccio io, alternato ad altri, vi dura molto.


Nelle giornate caldissime che ci ha regalato questa estate 2015 mi sono concessa qualche volta di andare in piscina ed è soprattutto in quei giorni che ho apprezzato la delicatezza del docciaschiuma Vidal, delicato,  dolce con questa profumazione di vaniglia, da coccola per la pelle provata dopo una giornata di sole. Inutile che vi indichi dove trovarlo perché credo sia reperibile in qualsiasi supermercato a prezzi davvero irrisori,  intorno ad 1€ circa.


L'ultimo della lista è il docciaschiuma Cien, che ho comprato quasi per caso in un supermercato Lidl, perché effettivamente non cercavo un bagnoschiuma,  ma come si sa, noi donne, abbiamo spesso la mania di annusare le cose e così... quella profumazione dolce mi ha conquistata,  ovviamente costava pochissimo e quindi non avevo scuse per non prenderlo. Non ho molte parole da dire su questo prodotto,  lava, fa profumo, non chiedemi l'inci perché non sono un'esperta,  ma non è di certo bio.


Con questo ho concluso la mia lista. Aspetto i vostri pareri, magari, suggeritemi le vostre preferenze,  come vi ho detto amo cambiare e anche se ci sono già diversi bagnoschiuma che aspettano di entrare nella mia routine, potrei sempre inserirne qualcuno suggerito da voi.
A presto.

martedì 18 agosto 2015

Pennelli trucco l'importanza della pulizia... i miei metodi.. compreso il brushegg

Ciao a tutti voi che ancora avete voglia di seguirmi, i miei post nascono anche sotto la spinta delle vostre richieste,  dei vostri commenti ed è grazie a voi se continuo a scrivere,  il mio non è un blog di sfogo o di racconti di vita personale,  per questo è importante che io veda che c'è qualcuno che mi segue da qualche parte nel web e poi per me è un piacere poter interagire con voi, scambiandoci opinioni qui,  o sui social.
Detto ciò,  parto con l'argomento del post.
Voglio parlarvi di pennelli trucco, che noi appassionate di make up possediamo in quantità anche sproporzionate, ma che comunque,  sono uno strumento che tutte si ritrovano ad usare.
E quindi che ne utilizziate un paio o molti di più,  una cosa molto importante è fare un pò di manutenzione.
A volte non ci pensiamo  ma alcuni brufoli che compaiono sulla nostra pelle  e che magari, attribuiamo a qualcosa che abbiamo mangiato, possono invece essere causati dalla scarsa pulizia dei pennelli che usiamo.
Possiamo pulire i nostri pennelli in vari modi, dai metodi più veloci per una pulizia un pochino più superficiale,  a quelli più lunghi e per una pulizia profonda.
Vi elenco  metodi e prodotti che uso io.
1) Pulizia veloce:
  Uso questo metodo quando non ho tempo di lavare i pennelli,  o mi serve un pennello che ho già usato. Ad esempio se ho steso un ombretto e devo usare un altro colore,  ma ho deciso di utilizzare lo stesso pennello.
Prendo un pezzo di scottex, ci spruzzo il prodotto apposito per pulire i pennelli,  passo il pennello sullo scottex, roteando le setole, in modo da pulire tutta la superficie e dopo pochi secondi è già riutilizzabile.



2)Pulizia profonda:
Questo tipo di pulizia sarebbe bene farlo almeno una volta a settimana,  per chi si trucca ogni giorno come me, ma non sempre siamo così brave.
A me piace usare il sapone di Marsiglia,  proprio la classica saponetta solida, in alternativa va bene anche uno shampoo o un detergente liquido delicato.
In questo caso bisogna bagnare con acqua le setole dei pennelli.
Io poi le strofino un pochino sul sapone di marsiglia , con le dita faccio in modo che il sapone passi bene tra le setole, sciacquo e se necessario ripeto,  finché sono puliti.
Dopodiché vanno lasciati asciugare all'aria, mai sui termosifoni.
Un'altra tecnica di pulizia profonda la sto sperimentando proprio in  questi giorni,  grazie all'utilizzo di un "aggeggino" che da poco sta cambiando e facilitando il modo di pulire i pennelli a molti.
L'oggetto in questione si chiama brushegg, si un ovetto per pulire i pennelli.



Le dimensioni sono ridotte ed è studiato per essere pratico da usare, va utilizzato come un guantino in cui infilare le dita, va bagnato un pò,  poi si bagnano anche le setole del pennello che dobbiamo lavare, un pò di sapone e poi il pennello va passato nella parte del brushegg su ci sono dei pallini, passando le setole attraverso queste sferette di silicone il pennello comincia a pulirsi, poi si sciacqua un pochino e si ripete l'operazione,  dopodiché si risciacqua passando le setole nell'altra parte del brushegg, dove tra le scanature noteremo il grado di pulizia del nostro pennello.
Spero che il post sia abbastanza chiaro.. se riesco aggiungerò presto altre foto.. vi aspetto.


giovedì 6 agosto 2015

Struccante bifasico fai da te... o da me..

Vi ho scritto in diversi post che amo struccare gli occhi utilizzando l'olio di cocco,  poi, due giorni fa per caso faccio una scoperta.  Lo so che non si dovrebbe scrivere di un prodotto dopo soli due giorni ma voglio condividere con voi quella che per me è stata  una rivelazione e non sono un'amante dei cosiddetti "spignatti" ovvero i cosmetici fatti in casa.
Stavo navigando sul web e ad un certo punto una delle admin di un gruppo facebook che seguo pubblica un video in cui parla dei suoi prodotti preferiti per la cura del viso,  una delle prime cose che dice è che struccare gli occhi usando gli olii non va per niente bene e che bisogna farlo usando uno struccante bifasico,  poi scopro che sul loro sito web c'è la ricetta per fare il bifasico in casa.  Sarà che era il mio giorno libero,  sarà che non si finisce mai di imparare,  e che lei è davvero molto bella,  ho deciso di seguire alcuni suoi consigli.
Mi sono procurata gli ingredienti che mi servivano e sono riuscita a riprodurre da sola il mio struccante occhi bifasico.
Non ci credevo nemmeno io, eppure vi assicuro che funziona e che è semplicissimo da fare.
Ho utilizzato olio di riso, acqua distillata,  glicerina liquida e poco detergente delicato,  perché non avevo quello indicato.


 Trovate la ricetta precisa sul sito Vanity Space e sulla relativa pagina facebook trovate delle persone carinissime sempre pronte a dare consigli.
  Da questa sera il video, suddiviso in due parti sarà anche sul loro canale YouTube,  io dopo li riguardo e ovviamente mi iscrivo.
Adesso per struccare gli occhi uso questo prodotto su un dischetto di cotone,  lo tengo appoggiato sugli occhi, ogni tanto tampono leggermente, tempo un paio di minuti trovo nel mio dischetto tutto il trucco.
Io l'ho fatto senza utilizzare il conservante, quindi lo terrò una settimana e poi ne preparero' un altro.


Farò altri piccoli esperimenti,  di cui vi parlerò,  fatemi sapere cosa ne pensate e  se lo farete anche voi.
A presto.